il cammino

NUMERO 40 (262 - anno XI) - 1 Dicembre 2011




VIGGO ARTISTA DEL CAMMINARE
Alberto Conte ci segnala che su Repubblica del 19 novembre c'è uno speciale sul camminare. Bene! Questa volta ci piace, è nelle nostre corde. Lunga intervista a Viggo Mortensen, il grande attore che scopriamo essere anche pittore, musicista, fotografo, poeta e soprattutto camminatore. Viggo inizia con queste parole: "Cammino per conoscere il mondo e me stesso. È la cosa che mi piace di più", perfettamente in sintonia con noi, che avevamo intitolato la conferenza organizzata a Torino qualche mese fa "Camminare per conoscere sè stessi e il mondo". Viggo è un grande attore, ci ha sempre stregati, avete visto la sua interpretazione di Sigmund Freud nell'ultimo film di Cronenberg? Così carismatica che il povero Jung ogni volta che lo incontra ci fa ben magra figura!
Ma ora capiamo perché lo amavamo tanto e non ci perdevamo un suo film, perché ha quel qualcosa del grande camminatore: "Ho attraversato i paesaggi selvaggi della Nuova Zelanda, il bush d'Australia, le foreste del Canada. Tra i prossimi programmi c'è quello di perdermi: dal cammino senza meta tra le calli di Venezia in inverno fino alle strade della Mongolia". Titolo dell'intervista: "Ecco perché camminare è un'arte".
Anche Benedetta Tobagi ci racconta il suo piacere del camminare: "mentre cammino, penso molto meglio: come se col corpo si rimettesse in moto anche il cervello".
Ma l'articolo più bello, purtroppo non disponibile on line, è di Paolo Rumiz. Che ci racconta le trasformazioni giorno per giorno in una camminata di una settimana. Rumiz invita a provare almeno una volta nella vita un viaggio a piedi da soli, senza ascoltare i sedentari che vi inviteranno a non farlo. Non c'è bisogno di andare a Santiago, basta molto meno. E Rumiz ci descrive in modo perfetto un viaggio a piedi: "inizia la metamorfosi. Il primo giorno sei sbilenco, pieno di timori... il secondo giorno prendi un po' di ritmo e quel ritmo genera musica nella testa... il terzo giorno la solitudine non è più un problema. Anzi il fatto di essere soli facilita l'incontro... il quarto giorno tutte le vostre funzioni vitali sono tarate a meraviglia, le paturnie inutili sono spartite... il quinto giorno vi rendete conto con stupore di aver imparato a camminare... dal sesto in poi vi passa completamente la voglia di tornare."
 
 

FELICI SENZA DENARO - APPUNTI PER UN CAMMINO POVERO
"Il denaro in testa" è il titolo del recente libro dello psichiatra Vittorino Andreoli.
Ci ricorda che il denaro, che va oltre un decente sostentamento, ci inquina il cervello e, a suo avviso, è la base della patologia dell'Anima della nostra civiltà. La sua proposta è di considerare centrale questa questione, portandola pure in quel laboratorio di salute che sono gli incontri di psicoterapia.
Da appassionato cultore del cammino consapevole, mi viene in mente un'esperienza raccolta tempo fa. Siamo in ambito cattolico di base, dove il camminare è da sempre considerato metodo educativo, non solo nel pellegrinaggio. Si proponeva a singoli o a gruppi ristretti, di massimo 2 o 3 persone, di partire per un viaggio a piedi, senza una precisa destinazione e... senza denaro.
C'era da mettere alla prova la solidarietà umana.
Per mangiare e dormire e qualsiasi bisogno si doveva chiedere alle persone che si incontravano sulla strada. Chi mi ha raccontato ciò, sosteneva di non aver mai ricevuto rifiuto d'aiuto, una volta che si spiegava ciò che si stava facendo.
Riflettendoci ora, di fronte alla crisi materiale e di valori che tutti ci attraversa, mi sembra un'idea semplice, radicale, terapeutica addirittura. La devastazione del pensiero umano, di cui parla Andreoli, necessita di antidoti.
Noi che amiamo viaggiare a piedi, e sappiamo la ricchezza che ci può donare, possiamo sperimentare, al di là di essere o meno credenti, IL CAMMINO POVERO? Partire per un cammino... senza nient'altro che la nostra umanità.
Ad esempio, potremmo chiedere ospitalità come dono, come messaggio di apertura all'altro. In cambio, offriremo di ricambiare con la nostra ospitalità quando lo gradiranno. Un credito di fiducia.
Ad esempio, potremmo creare una rete di indirizzi, le nostre case, mettendole a disposizione dei viandanti che condividono lo spirito di quest'iniziativa. Sarebbe un concretizzare il viaggiare gratuito, responsabile, solidale... un mondo veramente migliore.
Guido Ulula alla Luna
 

Aggiungiamo una nota alla bella proposta di Guido. Di esperienze come quella da lui descritta ce ne sono state tante, conosciamo molti scout che fanno tutt'ora questo cammino. C'è chi ha fatto a piedi e senza soldi dalla Francia a Gerusalemme, e in Italia alcuni cammini del Movimento Lento si sono appoggiati alle reti Servas e Couchsurfing per dormire ospiti a casa di persone. Conosciamo anche chi è partito per una lunga camminata senza soldi, e dopo pochi giorni si è arreso. C'è anche chi propone di vivere senza soldi, Heidemarie Schwermer, una donna tedesca di 68 anni, è diventata famosa per questo, c'è un film sulla sua esperienza, potete vedere un estratto sul sito dedicato a lei www.livingwithoutmoney.org, e anche questo video in italiano in cui viene intervistata a Torino.
Insomma, la proposta di Guido è in perfetta sintonia con la cultura del vero pellegrino, del vero camminatore, teneteci informati se tentate camminate di questo tipo, lo racconteremo agli altri camminatori.
 
 

FILASTROCCA DELLA COMPAGNIA
Massimo Montanari ci ha fatto aspettare un anno, ma ora è come un ciclone, si prepara a portare le sue energie nelle iniziative della Compagnia dei Cammini, lo vedremo spuntare con i suoi asini ovunque c'è una festa, i bambini lo seguiranno come fosse il pifferaio magico, i suoi viaggi saranno un successo, dove va porta gioia e allegria, e quando si mette a comporre filastrocche è imbattibile.
Ecco il suo regalo alla Compagnia dei Cammini e a tutti voi: la filastrocca della compagnia scritta da Massimo Montanari.
 
 

IL CAMMINATORE AMA LE FONTANELLE
Vi segnaliamo un sito internet interessante, è una mappatura in corso d'opera di tutte le fonti, fontane e fontanelle in Italia, strumento utile per noi camminatori, che lungo il cammino collegandoci a questo sito, quando sarà completo, potremo sapere quando trovare acqua. E strumento utile per tutti i cittadini virtuosi, quelli che credono nell'acqua come bene pubblico, che non vogliono assecondare l'assourdo commercio di acque in bottiglia di plastica, l'inquinamento, lo spreco, il business ai danni di un bene di tutti.
Vi inviatiamo a registravi al sito, e verificare se le fontanelle che conoscete sono già registrate. Se non sono presenti, con pochi passi si possono inserire nuove fontanelle e arricchire il data base a favore di tutti, per essere liberi di bere. Il sito: www.fontanelle.org
 
 

NASCE LA VIA DI STADE
Si è svolto il 19 novembre un importante incontro a Forlì, in cui è nata l'Associazione della Via di Stade. La Via di Stade è una delle vie romee, la più importante tra quelle che collegavano la Germania a Roma. In Germania esiste già una rete di Comuni per il tratto tedesco. In Italia i Comuni attraversati dalla Via di Stade sono ben 83. L'intenzione dei Comuni costituitisi in associazione è di verificare un percorso più possibile uguale a quello storico, tracciarlo, presentare alla comunità europea la richiesta per vedersi riconosciuti come itinerario europeo.
Sulla Via di Stade hanno già lavorato gli storici. Segnaliamo il libro di Renato Stopani "La via Teutonica" (Le Lettere, 2010) dove si parla appunto dei pellegrini che dalla germania scendevano a Roma. Ma anche altri studiosi hanno lavorato su questa via romea, ricordiamo Giovanni Caselli (una pagina del suo sito sulla Via di Stade) e Enrico Falqui.
L'augurio è che in tempi brevi la Via di Stade sia percorribile dai camminatori, il più possibile lontano dall'asfalto, su sentieri sicuri, ben segnati, con un'accoglienza calda ancorchè economica, insomma che la via di Stade diventi uno dei grandi cammini europei.
Il Comune di Santa Sofia, in Romagna, è tra i promotori dell'iniziativa, sul loro sito una pagina per tenersi aggiornati sui progressi.
 
 

VIAGGI A PIEDI COMPAGNIA DEI CAMMINI: DISPONIBILITA' POSTI ALL' 1 DICEMBRE

27 Dic-7 Genn:   CAPODANNO IN MAROCCO ** guida Said Zarrouk  completo
27 Dic-4 Genn:   CAPODANNO DA ERICE A CASTELLAMARE (SICILIA) ** guida Nanni Di Falco  1 posto vedi scheda
28 Dic-1 Genn:   CAPODANNO IN ALTA LANGA (PIEMONTE) ** guida Roberta Ferraris  6 posti vedi scheda
28 Dic-1 Genn:   CAPODANNO DA ORSI E DA LUPI (ABRUZZO) ** viaggio Deep Walking guida Luca Gianotti  completo
28 Dic-8 Genn:   CAPODANNO IN MAROCCO secondo gruppo ** guida Hussine e accompagnatrice Sabina Broggini  completo
29 Dic-4 Genn:   CAPODANNO TRA I GRECI DI CALABRIA ** guida Andrea Laurenzano  10 posti vedi scheda
12-19 Febbraio:  LA MAGICA VALLE DEL DRAA (MAROCCO) ** guida Said Zarrouk  12 posti vedi scheda
18-25 Febbraio:  SICANI, LA SICILIA PIU' NASCOSTA E VERA * guida Nanni Di Falco  12 posti vedi scheda
 

IL DESERTO DEL MAROCCO A FEBBRAIO
Una nota di Marina:
Chi prenota questo viaggio sceglie bene perché vede il deserto in una stagione ideale, coi dromedarietti appena nati e un ottimo clima, ma soprattutto spende pochissimo per il volo (50/60 euro).
 

VIAGGIATORI, TORNATE IN BIRMANIA
Anni fa, quando eravamo ancora Boscaglia, aderimmo al boicottaggio lanciato contro la Birmania, contro la sua dittatura, boicottaggio proposto da Aung San Suu Kyi, che chiese espressamente al mondo di non andare in Birmania. Molte organizzazioni solidali e responsabili aderirono. Ora la premio Nobel per la pace è libera, pensa a candidarsi con il suo partito, e invita i viaggiatori a tornare in Birmania. Il boicottaggio quindi è ufficialmente finito!
Noi in realtà non avevamo mai pensato di organizzare viaggi a piedi in Birmania, ma alle tante persone che ci chiedevano un parere abbiamo sempre consigliato di non andare, come gesto forte, e per la propria armonia interiore. Ora invece chissà, magari in futuro se si aprissero le condizioni, potremmo anche pensare di organizzare un viaggio a piedi da quelle parti, con la speranza che per la Birmania e per Aung San Suu Kyi inizi una nuova vita. Auguri!
 

NOVITA' DALLE EDIZIONI TERRA NUOVA
Il libro "Emozioni a sei zampe" è un regalo di Natale adattissimo per amici che vivono con cani. Il libro di Aldo La Spina è fondamentale, è un nuovo approccio all'educazione del cane, chiamato "apprendimento emozionale". La Spina ci spiega che non esistono cani disobbedienti, ma solo cani che non capiscono, e siamo noi a dover imparare a comunicare, non con ordini, nè con regali o altri sotterfugi, ma con empatia e attraverso le emozioni. Questo libro è rivoluzionario per il rapporto tra cane e uomo, così come lo fu l'approccio della doma dolce con i cavalli. Il libro è scritto con linguaggio semplice, non è un trattato scientifico ma un'esperienza di vita.
Sempre Terra Nuova Edizioni ha pubblicato "Gli antichi insegnamenti dei nativi americani" di Manitonquat, un libro che è un possibile regalo per amici sulla via di una propria ricerca interiore spirituale. L'autore è narratore, poeta e guida spirituale, oltre che formatore sui temi della pace. In questo libro si parte dall'assunto che gli esseri umani hanno dimenticato le Istruzioni Originarie, cioè la cultura degli avi. Manitonquat recupera e invita a praticare questi insegnamenti, per il bene di se stessi e del pianeta. I temi affrontati sono tutti di grande interesse: il rispetto, la relazione, il ringraziamento; la consapevolezza, l'umorismo, l'onestà; l'umiltà, la generosità e l'ospitalità; la saggezza, il coraggio, la bellezza. Il tutto secondo l'antica cultura dei nativi americani, abitanti dell'isola della tartaruga.
Per finire, un altro regalo utile, per gli amici che vorreste avvicinare alla cultura dell'alternativa, al cambiamento degli stili di vita, alla salute naturale, alla decrescita, al risparmio energetico, alla bioedilizia, potrebbe essere l'abbonamento alla rivista storica pubblicata da questa casa editrice: AAM Terranuova. In regalo con l'abbonamento la AnimalAgenda 2012, un'agendina tascabile "dalla parte di tutti gli animali senza distinzione di specie".
Info: www.aamterranuova.it
 
 

*** Appuntamenti nella natura e nel naturale ***
 

CAMMINARE E' UN'ARTE A ROMA
Sabato 10 dicembre alle ore 16 al Palazzo dei Congressi di Roma (EUR) incontro sul tema "Camminare è un'arte" con Davide Sapienza e Luca Gianotti. Nell'ambito della fiera della piccola e media editoria "Più libri più liberi", una fiera per chi ama i libri, e per chi vuole acquistare regali di Natale intelligenti, la casa editrice Ediciclo organizza l'incontro "Camminare è un'arte" con Davide Sapienza, del quale è appena uscito il libro "La musica della neve", e Luca Gianotti, autore del libro "L'arte del camminare". Condurrà l'evento il giornalista di Cultbook Stas Gawronski.
 
 

LATOUCHE A BUROLO (TORINO)
In provincia di Torino, a Burolo, sta nascendo la Scuola Permanente della Decrescita. Burolo è vicino a Ivrea, ed è sulla Via Francigena. Qui ha sede un Villaggio Solidale, vi segnaliamo che venerdì 9 dicembre alle ore 18 ci sarà un incontro con Serge Latouche dal titolo "Oltre la crisi: dono e solidarietà per una società di decrescita". Seguirà, per chi vuole, cena di presentazione del Villaggio. Per info e prenotare la cena: 349 5238908 e scuolapermanente@decrescita.it
 
 

*** lettere ***

Splendida. La foto in copertina del vostro catalogo viaggi 2012. Si stanno veramente trasmettendo parole di silenzio, questo uomo e la dolce mucca; si, lei lo accetta e lo lascia accarezzare con una dolcezza infinita; fiducia, vicinanza, condivisione. Quello che auguro a tutti di trovare, in uno splendido viaggio a piedi, con voi, da soli, con altri compagni, nella vita.
Federica
 
 

REGALA IL CAMMINARE
Hai un amico o una amica che vorresti avvicinare al camminare? a Natale regala il libro "L'arte del camminare" di Luca Gianotti (se lo acquisti qui puoi avere il libro con dedica personalizzata).
perché invece non regalare la maglietta Camminare è libertà?
Hai un amico o una amica con cui vorresti condividere le vacanze, perché ti sta molto a cuore? Regala un viaggio con la Compagnia dei Cammini (o un buono sconto del valore che vuoi tu, spendibile su un viaggio a scelta valido tutto l'anno 2012, il coupon-biglietto di auguri personalizzato lo prepariamo noi, scrivici).
 

IL VIDEO FINALE
Un video trasmesso dalla RAI sull'area grecanica dell'Aspromonte, proprio dove La Compagnia dei Cammini organizza un Capodanno dal 29 dicembre al 4 gennaio. Nel video ci sono la cultura, le musiche, i balli e le persone che incontrerete se vi iscrivete al viaggio. In particolare a Gallicianò, paese dove il tempo si è fermato.

video Gallicano - RAI3


 

E' uscito il catalogo dei viaggi a piedi 2012 della Compagnia dei Cammini. Bello fresco, pieno di novità. E' un libretto di 88 pagine, piccolo formato tascabile, lo stiamo inviando gratuitamente a tutti i soci del 2011 e a tutti quelli che ce ne fanno richiesta. Pochi giorni fa sono partite le prime 1000 buste.
Se volete scaricare il pdf di tutto il catalogo, andate a questa pagina.
Se invece volete ricevere la copia cartacea e tenervi il libretto sul comodino per sognare i prossimi cammini, basta scrivere il vostro indirizzo postale completo a info@cammini.eu (se siete soci 2011 non serve scrivere, lo riceverete comunque).
 

La Compagnia dei Cammini è su Facebook all'indirizzo www.facebook.com/compagniadeicammini.
La Compagnia dei Cammini ha 4141 amici e piace a 2058 persone.
Ricordiamo anche gli altri recapiti:
web: www.cammini.eu
mail: info@cammini.eu
telefono segreteria (Feltre - BL) Maurizio Russo 0439 026029
(da lunedì a venerdì, ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 18.00)

Direzione, redazione e copyleft: Luca Gianotti Con il contributo di: Stephane Wittenberg, Guido Ulula alla Luna
--------------------------------------------------------------------------------
 
A norma del D.Lgs 196/2003 abbiamo reperito la tua e-mail direttamente da un messaggio che ci avevi precedentemente inviato, su tua esplicita comunicazione, navigando in rete o da un messaggio che ha reso pubblico il tuo indirizzo di posta elettronica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendessi ricevere ulteriori comunicazioni, ti preghiamo di inviare una e-mail a luca@camminoprofondo.it con in oggetto il messaggio: "Mi si espunga"; oppure è possibile cancellarsi da soli seguendo le istruzioni dal link qui sotto. Grazie.

Per iscriversi o cancellarsi dalla nostra newsletter:
www.deepwalking.org/cammino/subscribe.htm

Gli archivi del CamminareInforma e del Cammino li trovate qui:
http://www.deepwalking.org/ilcammino.php

PER SCRIVERCI
luca@camminoprofondo.it


AMICI:

Compagnia dei Cammini Scarpa Flora

 

il Movimento Lento Cammino profondo CamminaCreta

 

Ediciclo editore Casale le Crete Pace