il cammino

NUMERO 33 (255 - anno XI) - 22 AGOSTO 2011

DUE (O PIU') STORIE ZEN
Vi racconto due storie di vita parallele.
Gary Snyder, nato nel 1930, era un poeta della beat generation, amico di Jack Kerouac, suo compagno di avventura nei Vagabondi del Dharma. Poi Snyder mollò tutti, e se ne andò in Giappone in un monastero zen per poi ritornare in America dopo 12 anni, nel 1968. Non era diventato monaco, ma riportò nelle sue poesie la filosofia zen e l'amore per la natura, diventando il poeta dell'ecologia profonda, per molti un maestro.
In quegli anni a Roma viveva Luigi Mario, detto Gigi, nato nel 1938, alpinista della prima scuola romana, divenne guida alpina nel 1959, arrampicando sul Gran Sasso che raggiungeva in motocicletta da Roma, e poi divenne maestro di sci pochi anni più tardi. In quegli anni gestiva anche il rifugio Franchetti al Gran Sasso. Interessato alle discipline orientali e influenzato proprio dalla beat generation di Kerouac e Snyder, nel 1967 Gigi Mario partì per il Giappone, prima lavorando come maestro di sci, poi ritirandosi in un monastero zen. Avrebbe potuto incontrare Gary Snyder, perché entrambi furono quell'anno "strani" occidentali che vivevano in un monastero zen. Nel 1971 Gigi Mario venne ordinato monaco con il nome di Engaku Taino.
Sposata una donna giapponese Taino ritorna in Italia con un compito, aprire un suo monastero. Compra un casale vicino ad Orvieto, e qui nasce Scaramuccia, un centro di pratica con tanti centri affiliati in Italia, ma anche in Grecia, Spagna e Finlandia. Engaku Taino continua la sua professione di guida alpina e maestro di arrampicata, ma lo fa con metodi di insegnamento anomali, ispirati al buddhismo, ricevendo critiche negli ambienti accademici ma anche molti consensi dai suoi allievi. Così come esiste l'arte di tirare con l'arco, l'arte di bere il tè, ecco che Taino fa dell'arrampicata un'arte orientale, una disciplina di consapevolezza.
Un amico mi ha regalato un vecchio libretto di Gigi Mario, "Le mani e i piedi del Buddha", che raggruppa tre brevi saggi: L'arte di arrampicare in roccia e lo zen (1965), Lo sci e lo zen (1970); A piedi da Kyoto a Tokyo (1971).
E' bello scoprire che già quaranta anni fa Gigi Mario rifletteva sull'arrampicata e lo sci come arti orientali, così come oggi riflettiamo sul camminare come arte.
Proprio una camminata di dieci giorni da Kyoto a Tokyo è un momento importante di crescita per Gigi Mario, ultima prova di novizio prima di essere ordinato monaco due mesi dopo, nell'aprile 1971.
Vi consiglio di guardare e ascoltare questa bella intervista in cui Engaku Taino si racconta, racconta la sua vita di alpinista e di maestro zen, che tutt'ora svolge felicemente all'età di 73 anni. Mentre negli Stati Uniti Gary Snyder all'età di 81 anni continua felicemente a vivere in una fattoria in cui pratica il ritorno alla natura, scrivendo poesie e testi in cui diffonde il verbo del bioregionalismo e del rispetto per la natura come modo per elevare la spiritualità dell'uomo.
E per concludere in bellezza, questo numero del Cammino vi regala un altro documento prezioso, un video finale in cui un altro maestro zen racconta il valore della meditazione camminata.
 

UNA CITAZIONE
Nando dal Trentino ci segnala questa lettura, da un libro del 1901:
«Presso i Greci nei veicoli dalle grandi foggie non si vedevano, per uso personale, che i vecchi, le donne, gl'infermi. Presso i romani ugualmente erano le donne ed i magistrati, cioè la gente o grave, o lenta, o debole, che andavano nella carruca o, meglio, nella lettiga, portata da due portatori, e ciò era considerato mollezza o eccesso di lusso, o conseguenza di infermità. La quasi totalità dei viventi marciava a piedi, o procedeva a cavallo, e ciò significava vigoria, forza, energia fisica e morale. Oggi, nella moderna civiltà, e con l'acceleramento progressivo di tutte le forme della vita, siamo arrivati a far sì, grazie al fiacre, all'omnibus, al tram, che non vi sia più quasi nessuno disposto ad andare a piedi, anche se si tratti di fare soli cinquanta metri di strada!» (Belloni, 1901, p. 15).
 

DI RITORNO DALLE TRE VALLI
"Ecco vedete? Domani saremo là" e Claudio ci indica un punto lontanissimo dall'altra parte della valle. E l'indomani siamo proprio là! E mi godo lo stupore e la meraviglia di quanta strada si può percorrere in un giorno, a piedi.
Mi rendo conto di quanto mi sia dimenticata ( e forse ci siamo dimenticati tutti) e disabituata a considerare le distanze in termini di cammino. Bella questa esperienza!!!
Grazie.
Raffaella
Aosta - 13 agosto 2011
 

SCARPONI SPECIALI PER CAMMINATORI SPECIALI
Di ritorno dalla Corsica, Luca Gianotti ci dà le sue impressioni sulle nuovissime Kinesis Pro della Scarpa:
"Ho testato questi nuovi scarponi per 10 giorni di cammino intenso, su terreno molto roccioso (granito), tenendoli ai piedi 12 ore al giorno e camminando in totale circa 170 chilometri. Una conferma è per me il valore di avere materiali naturali ai piedi: le Kinesis Pro sono in pelle dentro e fuori, il piede traspira e suda meno, soprattutto se si indossano calze di lana e non quelle sintetiche che interrompono il ciclo naturale. Una novità della Kinesis Pro rispetto alle classiche Ladakh, che per anni abbiamo indossato nei nostri viaggi a piedi, è il maggior confort, e la maggior stabilità. L'imbottitura interna automodellante è molto più confortevole, avvolge il piede e lo protegge. La caviglia ha movimenti molto liberi. Insomma mi sembra un ottimo passo avanti rispetto al modello precedente, anche se voglio testare gli scarponi anche sulla durata, vedere dopo un po' di viaggi come si comporteranno, se tengono bene. Di questo vi farò sapere in futuro."
 
 

RIFLESSIONI SULLO ZAINO
Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Fare lo zaino è un'arte.
Fare lo zaino è anche una filosofia.
Uno zaino deve essere fatto con amore.
L'amico è quello che ti porta lo zaino,
quando diventa pesante,
anche se non glielo hai chiesto.
Il tuo zaino contiene anche un po' di te stesso.
Uno zaino pesa poco e contiene molto.
Il molto che contiene uno zaino non deve essere
più del necessario.
Il superfluo pesa di più.
Se lo zaino è bucato perde per strada quello che contiene.
Nello zaino non mettere i pensieri tristi e le cattiverie:
non occupano spazio ma lo appesantiscono
fino a farlo diventare insopportabile.
riempilo invece di sogni e fantasie:
non occupano spazio e lo rendono leggero.
Lo zaino vive sulle tue spalle
Camminando diventa parte del tuo corpo
Chiuso in un armadio soffre di nostalgia.
Uno zaino buono e fedele, ti segue ovunque e non gioca con il vento,
perché sa che potrebbe farti perdere l'equilibrio.
Nella nebbia lo zaino indica la strada dell'amico che ti segue.
Lo zaino può servirti da cuscino.
Lo zaino conosce i segreti del tuo cuore
E Il colore dei venti.
 
Rosy
 
 

VIAGGI A PIEDI COMPAGNIA DEI CAMMINI: DISPONIBILITA' POSTI AL 22 AGOSTO

28 Ago-4 Sett:   CAMMINANDO SULLE ISOLE EOLIE SECONDO GRUPPO (SICILIA) ** guida Nanni Di Falco 1 posto vedi scheda
28 Ago-3 Sett:   LA VIA FRANCIGENA TOSCO-EMILIANA ** guida Roberta Ferraris completo vedi scheda
4-10 Settembre:  DALLE GOLE DEL TODRA' AL SAGHRO (MAROCCO) ** guida Said Zarrouk 10 posti vedi scheda prezzo ribassato!
10-17 Settembre: IN CAMMINO SULLE ISOLE EGADI (SICILIA) * guida Nanni Di Falco completo vedi scheda
10-18 Settembre: VIAGGIO NELL'ABRUZZO INTERIORE (ABRUZZO) ** guida Alberto Liberati 14 posti vedi scheda
16-25 Settembre: SARDEGNA SELVAGGIA E CONSAPEVOLE (SARDEGNA) ** viaggio Deep Walking guida Luca Gianotti 5 posti vedi scheda
24 Sett-1 Ott:  TRATTURO PESCASSEROLI-SEPINO (ABRUZZI-MOLISE) *** guida Cesidio Pandolfi 12 posti vedi scheda
25 Settembre:    MARCIA PER LA PACE PERUGIA-ASSISI (24 km.) guida "Compagnia dei camminanti per la pace" 932 POSTI vedi scheda
1-8 Ottobre:     CAMMINANDO SULLE ISOLE EOLIE (SICILIA) ** guida Nanni Di Falco 8 posti vedi scheda
1-8 Ottobre:     IL SENTIERO DELL'INGLESE IN ASPROMONTE CON GLI ASINI (CALABRIA) ** guida Andrea Laurenzano 14 posti vedi scheda
7-16 Ottobre:    CRETA L'ISOLA DELLE CAPRE DELLE GOLE DEGLI DEI (GRECIA) ** viaggio Deep Walking guida Luca Gianotti 7 posti vedi scheda
15-22 Ottobre:   I COLORI DELLE LANGHE D'AUTUNNO (PIEMONTE) ** guida Roberta Ferraris 4 posti vedi scheda
15-22 Ottobre:   PRIMA DEL PONTE SULLO STRETTO (CALABRIA/SICILIA) ** guida Andrea Laurenzano 11 posti vedi scheda
26 Ott-1 Nov:    PANTELLERIA A PIEDI (SICILIA) * guida Nanni Di Falco 6 posti vedi scheda
29 Ott-6 Nov:    SAMOS L'ISOLA PARADISO VICINO ALLA TURCHIA (GRECIA) *** guida Luca Gianotti 14 posti vedi scheda
 

SCONTO SUL MAROCCO
La Compagnia dei Cammini ha abbassato la quota di iscrizione al viaggio in Marocco dal 4 al 10 settembre, da 240 euro a 180 euro, ribasso di 60 euro che si assume completamente l'associazione, in modo che i nostri amici marocchini non subiscano tagli di compenso. La Compagnia fa questo per incentivare la partecipazione ai viaggi in Marocco, in un momento difficile per i paesi del Maghreb, con la speranza che questo sconto invogli il maggior numero di persone possibile a partecipare ai viaggi in Marocco, un paese splendido dove camminare è una scoperta continua (si veda la notizia successiva).
 

NOTIZIE DAL MAROCCO
Il 2 agosto è il primo giorno di Ramadan nell'area del Magreb. L'esatto inizio di questo importante evento dell'anno musulmano viene stabilito dalle autorità religiose mediante l'osservazione degli aspetti lunari e non è sincrono in tutti i paesi islamici, ma differisce secondo le aree geografiche.
Mi fa piacere cogliere questa occasione (e credo di interpretare un sentimento condiviso da chi mi legge) per augurare ai nostri amici, dal profondo del cuore, "bisimillah", buon inizio, ma anche - con uno sguardo non limitato al Marocco - il trionfo del dialogo nei paesi ancora tormentati da lotte sanguinose e, con ciò, la pace, di cui il mondo non solo arabo ha tanta necessità e a cui l'Islam, come ogni sentimento religioso, per sua natura aspira.
La concomitanza del mese del digiuno aggiungerà fatica al lavoro delle guide e dei mulattieri che ci accompagneranno lungo i sentieri del Massiccio del Toubkal, ma rappresenterà anche un momento di integrazione e di maggior comprensione reciproca, meritevole del nostro interesse. Da parte mia posso dire di aver acquisito, nella condivisione di questa esperienza, un profondo rispetto per la spiritualità del popolo marocchino e un arricchimento interiore di cui mi sento profondamente grata.
Sono anche molto eccitata perché trascorreremo sul massiccio del Toubkal la notte di San Lorenzo... spero tanto che lo spettacolo sia all'altezza di altri già visti lassù!
A chi mi chiede quale sia stata la mia prima e più forte impressione di quelle montagne ruvide e spigolose rispondo senza esitazione: la prima notte sotto la volta stellata, distesa supina insieme ai compagni di viaggio, a contare "les étoiles filantes"... una, due, dieci, tante, tantissime! Strisce sottili o bolidi luminosissimi, grandi, tinti di rosso, di giallo o anche di blu.
La concentrazione di questo fenomeno, in Marocco, è massima nel mese di novembre, ma tuttavia anche agosto è normalmente un mese bellissimo per le stelle cadenti e l'11 agosto noi saremo lì, a godere di virtuosismi astrali che raggiungono la medesima intensità solo nell'immenso Sahara.
Altra sensazione stupenda, direi commovente, è la vista del verde che contorna i torrenti nei fondovalle, dopo ore passate a percorrere mulattiere pietrose e poi gli orti e l'intenso profumo della menta all'approssimarsi dei villaggi: ammassi di case così coerenti con la montagna da risultare perfettamente mimetici.
Infine, ma di sicuro non per importanza, l'incontro con le popolazioni berbere, schive ma gentili, povere ma dignitose: gente minuta e aggraziata le cui donne sanno esibire un'eleganza singolare, abbigliate di panni miseri, variopinti e compositi che accostano però con straordinaria originalità.
Concludo con lei, la montagna "da cui si vede tutto", una vetta che - malgrado i suoi 4.167 metri - non costituisce una sfida, non rappresenta una prova di abilità e di forza. Il Toubkal si accarezza giorno dopo giorno, lungo tutto il suo massiccio. Non affrontiamola con spirito agonistico, è un cammino pacato per uomini e per muli che ci ricongiunge alla forza solida della terra. Alla fine non serve volerla conquistare, molto meglio guardarla con gli occhi del cuore, viverla con semplicità ed esserne conquistati.
Un caro saluto. Marina
 

*** Appuntamenti nella natura e nel naturale ***
 

CORSO DI CAMMINATE CONSAPEVOLI E MEDITATIVE A ROPPOLO (BI)
Ancora pochi posti disponibili per il corso di "deep walking", per imparare le tecniche del camminare in consapevolezza e in meditazione, secondo gli insegnamenti della tradizione tolteca e della tradizione del buddhismo zen. Il corso si terrà dal 9 all'11 settembre alla Casa del Movimento Lento di Roppolo (BI) e sarà tenuto da Luca Gianotti. Costo del corso 90 euro, più vitto e alloggio, ecco il programma: http://www.casa.movimentolento.it/it/resource/news/cammino-profondo/
 

INCONTRI A GENOVA TORINO E MILANO SULL'ARTE DEL CAMMINARE
Mercoledì 7 settembre Luca Gianotti presenta il suo libro e parla dell'arte del camminare alla Libreria Finisterre di Genova, alle ore 18.
Giovedì 8 settembre a Torino si terrà l'incontro "Camminare aiuta a conoscere se stessi e il mondo" ne parlano con il pubblico Luca Gianotti (guida escursionistica e autore del libro "L'arte del camminare"), Susanna Piano (scrittrice e poetessa "pedestre") e Mauro Agliata (monaco Zen del gruppo Zenshin di Torino e guida escursionistica). Alla Casa del Quartiere di San Salvario, ore 18.
Proiezione introduttiva di video e immagini. Seguirà aperitivo insieme, per chi si vuole fermare.
Lunedì 12 settembre a Milano Luca Gianotti e Carla de Bernardi parlano di camminare e dei libri appena pubblicati presso Cargo alle ore 18.
 

LA FRANCIGENA TI PREMIA
Si è avviata la seconda edizione del Premio internazionale "inVia!" 2011 , una iniziativa promossa dall'Associazione Civita e dall'Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio, e patrocinata dall'Associazione Europea delle Vie Francigene. Il Premio costituisce anche uno degli eventi del Festival "Via Francigena Collective Project", organizzato dall'Associazione Europea delle Vie Francigene e dall'Associazione Civita nel periodo 16 giugno-30 settembre 2011.
L'obiettivo del Premio è quello di invitare chiunque abbia percorso un tratto delle Vie Francigene a presentare, entro il 31 ottobre 2011, foto, video, lettere brevi ed sms, i migliori dei quali verranno selezionati da una Giuria di esperti che premierà l'originalità, la qualità artistica e la capacità di comunicare il valore dell'esperienza del cammino.
Il Bando di Concorso per partecipare è pubblicato sul sito www.civita.it.
I vincitori verranno premiati in occasione di un evento con la consegna di premi appositamente realizzati.
 

LABORATORIO DI RURALCESTERIA IN MAIELLA
Con la guida di Francesco D'Ingiullo, artigiano e ricercatore rurale, si svolge sabato 3 e domenica 4 settembre a Decontra, Caramanico Terme, presso l'Agriturismo Pietrantica.
Un fine settimana immersi in una delle zone più belle del Parco Nazionale della Maiella per riscoprire un'arte antica ancora molto utile e sperimentare la connessione con Madre Terra trasformando con le proprie mani alcuni materiali naturali.
Una giornata e mezza d'intreccio durante la quale ogni partecipante realizzerà almeno un'opera da portare a casa.
Verranno analizzati i cesti tradizionali di varie regioni e illustrate le varie tecniche.
Per info più dettagliate contattare: info@agripietrantica.com, tel. 085922188, www.agripietrantica.com
 

IMPARIAMO A PRODURRE SAPONI NATURALI... IN RIFUGIO
Sabato 3 e domenica 4 settembre corso per imparare ad autoprodurre saponi e creme naturali al rifugio Casanova nelle Foreste Casentinesi. Il primo giorno preparazione di un sapone da bucato, un sapone scrub per il corpo e un sapone per il viso (tecnica a freddo), il secondo giorno taglio del sapone e preparazione di una crema idratante per il viso, una crema nutriente per il corpo e di un burrocacao protettivo. Costo 200 euro, tutto compreso (corso e pensione completa). Organizza www.fattiamano.org.
Info: sbeci@tiscali.it
 

FESTIVAL DI MUSICA POPOLARE IN CALABRIA
Dal 23 al 27 Agosto, il Kaulonia Tarantella Festival, con la direzione artistica di Eugenio Bennato, si svolge in provincia di Reggio Calabria, a Caulonia appunto. Festival con Edoardo Bennato, Carlo Angiò, Officina Zoe, Eugenio Bennato, e altri.
Info: www.kauloniatarantellafestival.it
 

TUTTI ALLA MARCIA DELLA PACE!
Sono già 68 i camminatori che hanno aderito al nostro appello, e che cammineranno con noi nella "Compagnia dei Camminanti per la Pace", durante la marcia della pace Perugia-Assisi del 25 settembre. Continuate a iscrivervi, e a popolare di commenti con proposte la nostra pagina. Tra le proposte c'è quella di Daniela di vestirsi con magliette di colori diversi per formare un arcobaleno della pace quando si camminerà tutti insieme. Vedremo se è realizzabile. A giorni stabiliremo i dettagli dell'organizzazione, i luoghi precisi di ritrovo e gli orari, li pubblicheremo nella prossima newsletter.
 

*** lettere ***

A PROPOSITO DI LUPI

Scrivo per segnalare una recente pubblicazione "il divulgatore" del centro di divulgazione agricola della provincia di Bologna sul ritorno del lupo in Emilia-romagna.
Un estratto si può trovare all'indirizzo www.ildivulgatore.it/arretrati/2011/03-2011.html oppure richiedere l'invio della rivista.
Viene trattato anche il tema dei sistemi di protezione degli allevamenti, che non è certo quello di abbattere i lupi!
http://www.parks.it/parco.gessi.bolognesi/index.php al centro visite Villa torre del parco dei gessi bolognesi è possibile vedere anche un interessante documentario sui lupi nel parco.
Abbracci
Paola Giovannini

Un'altra bella notizia dall'Alto Adige: è tornato il lupo!
Invio il link della videotrappola con la quale volevano filmare l'orso, ed invece hanno filmato il lupo:
http://www.provincia.bz.it/foreste/fauna-caccia/ricerca.asp
Saluti, Matteo

La mia foto su facebook è un lupo in corsa... credo che questo splendido animale meriti una petizione per la sua salvaguardia.
So che sei molto occupato ma con i contatti che hai penso tu sia la persona giusta per questa iniziativa.
Intanto buona Corsica. Ciao, con immutata simpatia.
Serenella
 

IL VIDEO FINALE
Un documento prezioso, di tanti anni fa, questo estratto da un discorso del maestro zen vietnamita Thich Nhat Hanh, che spiega in parole molto semplici la pratica della meditazione camminata. Il progetto del Deep Walking nasce proprio da qui.

video Thich Nhat Hanh e la meditazione camminata


 

La Compagnia dei Cammini è su Facebook all'indirizzo www.facebook.com/compagniadeicammini.
La Compagnia dei Cammini ha 2602 amici e piace a 1669 persone.
Ricordiamo anche gli altri recapiti:
web: www.cammini.eu
mail: info@cammini.eu
telefono segreteria (Feltre - BL) Maurizio Russo 0439 026029
(da lunedì a venerdì, ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 18.00)

Direzione, redazione e copyleft: Luca Gianotti Con il contributo di: Marina
--------------------------------------------------------------------------------
A norma del D.Lgs 196/2003 abbiamo reperito la tua e-mail direttamente da un messaggio che ci avevi precedentemente inviato, su tua esplicita comunicazione, navigando in rete o da un messaggio che ha reso pubblico il tuo indirizzo di posta elettronica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendessi ricevere ulteriori comunicazioni, ti preghiamo di inviare una e-mail a luca@camminoprofondo.it con in oggetto il messaggio: "Mi si espunga"; oppure è possibile cancellarsi da soli seguendo le istruzioni dal link qui sotto. Grazie.

Per iscriversi o cancellarsi dalla nostra newsletter:
www.deepwalking.org/cammino/subscribe.htm

Gli archivi del CamminareInforma e del Cammino li trovate qui:
http://www.deepwalking.org/ilcammino.php

PER SCRIVERCI
luca@camminoprofondo.it


AMICI:

Compagnia dei Cammini Scarpa Flora

 

Guide in cammino il Movimento Lento Cammino profondo

 

Ediciclo editore CamminaCreta Casale le Crete Pace